fbpx

Qualità, brevi tempi di attesa, la salute a portata di tutti
Area Salute una scelta di valore

Gli Studi Medici di Area Salute sono regolarmente aperti.

 

Proponiamo qui di seguito un estratto di uno studio reperito su PubMed riferito al trattamento di insufficienza venosa severa e cronica con schiuma eco guidata

Ultrasound-guided foam sclerotherapy for severe chronic venous insufficiency
Guilherme Camargo Gonçalves de-Abreu1 
Otacílio de Camargo Júnior1 
Márcia Fayad Marcondes de-Abreu1 
José Luís Braga de-Aquino1  , TCBC-SP

1 – Pontifical Catholic University of Campinas, Campinas, SP, Brazil.

L’insufficienza venosa

L’insufficienza venosa cronica è caratterizzata da alterazioni cutanee causate da ipertensione venosa; nelle forme gravi progredisce alle ulcere degli arti inferiori.

Le vene varicose degli arti inferiori sono la principale causa di insufficienza venosa cronica e il trattamento classico comprende la chirurgia e la terapia compressiva.

Trattamenti alternativi minimamente invasivi per le vene varicose includono nuove tecniche come l’ablazione termica venosa mediante laser o radiofrequenza.

L’uso di metodi diversi dipende da fattori clinici e anatomici.

La scleroterapia con schiuma

La scleroterapia con schiuma guidata con iniezione venosa di schiuma sclerosante controllata dall’ecografia Doppler.

La scleroterapia è molto utile per trattare le vene varicose e, probabilmente, è più economica di altri metodi.

L’interesse per la scleroterapia con schiuma delle vene varicose nei pazienti con CVI grave è giustificato poiché spesso questi pazienti sono più anziani e meno inclini al trattamento chirurgico.

Pochi studi randomizzati hanno confrontato l’UFS con il trattamento clinico per la guarigione dell’ulcera e la casistica è piccola. Ci sono prove di favorirlo a scapito del trattamento chirurgico.

In una meta-analisi Mauck85 ha identificato una minore recidiva di ulcere varicose quando il reflusso venoso veniva rimosso chirurgicamente. I risultati di Mauck erano simili a quelli dello studio ESCHAR.

Diversi autori che studiano la guarigione delle ulcere varicose in seguito a UFS riportano tassi di guarigione superiori a quelli dello studio ESCHAR, tuttavia, vi è una predominanza di studi non comparativi.

O’Hare86 ha riportato un tasso di guarigione del 91,2% in 24 settimane, Kulkarni87 71,1% in 24 settimane, Campos88 91,3% dopo un anno e Cabrera89 83% in sei mesi. Campos90, nel 2014, ha randomizzato 49 pazienti con ulcera e reflusso da GSV per chirurgia o UFS. Ventitré arti sono stati sottoposti a UFS e la guarigione si è verificata nel 91,3% dopo un anno di trattamento.

Non ci sono state complicazioni o differenze gravi in relazione al gruppo chirurgico.

La velocità di guarigione dell’ulcera, il miglioramento clinico e il QL erano simili88,90. Silva91 ha identificato la guarigione dell’84,2% delle ulcere.

Studi randomizzati riportano una guarigione simile delle ulcere con chirurgia, termoablazione o UFS, con numerose casistiche77,92,93.

D.ssa Mirta D’Orazio

Nel suo Studio Medico, presso Area Salute a Ortona, la D.ssa Mirta D’Orazio effettua trattamenti di scleroterapia con schiuma guidata con iniezione venosa di schiuma sclerosante controllata dall’ecografia Dopp

1