Specialità mediche 

Nefrologia


Che cos'è la visita nefrologica?

La visita nefrologica è utile per valutare il grado di funzionalità dei reni.

A cosa serve la visita nefrologica?

La visita nefrologica è utile per diagnosticare e curare le principali patologie renali, come insufficienza renale (acuta o cronica), infezioni delle vie urinarie, calcolosi renale, cisti renali, glomerulonefriti, tumori del rene e delle vie urinarie.
I pazienti diabetici dovrebbero sottoporsi regolarmente a controlli della funzionalità renale, in quanto la glicemia alta determina un deterioramento dei reni.

Come si svolge la visita nefrologica?

Il paziente viene accolto dallo specialista che in un primo momento raccoglierà il maggior numero di informazioni possibili sulla storia e sullo stile di vita dell'assistito: alimentazione, vizio del fumo, livello di attività fisica e di sedentarietà, eventuali patologie in corso, interventi precedenti, casi in famiglia di patologie cardiache, assunzione di farmaci, la frequenza con cui il paziente urina. Il medico procederà alla misurazione della pressione arteriosa.
Successivamente può richiedere un approfondimento diagnostico grazie ad alcuni esami come l'ecografia renale e vescicale.

Sono previste norme di preparazione?

Non sono previste norme di preparazione, il paziente è invitato a portare con sé eventuali esami effettuati su richiesta del proprio medico curante.

Visita in base alle esigenze del paziente

Neurochirurgia


VISITE ED ESAMI SPECIALISTICI

  • Per un migliore inquadramento della patologia, lo Specialista potrà richiedere ulteriori approfondimenti diagnostici, come RX, TC, RM o esami neurofisiologici).

Rivolgiti al neurochirurgo se soffri di malattie caratterizzate da:

  • elevato dolore alla colonna vertebrale o ad uno o più arti
  • formicolio e dolore ad uno o più arti
  • deficit di forza e o sensibilità ad un arto o al viso
  • calo della vista non giustificato da un problema oculistico
  • disfunzioni ormonali dovute a una patologia ipofisaria
  • deficit delle funzioni superiori (ad esempio memoria, linguaggio)
  • nevralgia trigeminale

Le principali malattie diagnosticate e curate ​ sono: l’ernia del disco lombare, l’ernia del disco cervicale (mielopatia spondilogena cervicale), l’ernia del disco dorsale, la stenosi del canale lombare, la spondilolistesi lombare (instabilità lombare), le neoplasie benignemaligne dell’encefalo e della colonna vertebrale,  le fratture vertebrali, l’idrocefalo, le patologie vascolari come aneurismi o angiomi cavernosi, le patologie malformative come la sindrome di Chiari o la spondilolisi, gli adenomi ipofisari ed infine le nevralgie del trigemino.

Visita in base alle esigenze del paziente

​Oftalmologia (oculistica)

Quando chiedere un appuntamento con l'oculista? Sempre. E’ bene rivolgersi a questo specialista almeno ogni 2 anni, aumentando la frequenza delle visite in base: alla predisposizione familiare alle patologie oculari, alla presenza di problemi come ipertensione arteriosa sistemica, diabete mellito e malattie reumatiche, all'eventuale assunzione di farmaci che possono influenzare la salute degli occhi e all'età.
Nei bambini è consigliabile una visita oculistica prima dei 3 anni, una prima dei 6 anni e una ogni 1 o 2 anni fino ai 14 anni.


VISITE ED ESAMI SPECIALISTICI

  • Visita specialistica
  • OCT (Tomografia ottica)
  • Esame del campo visivo ​


Le patologie più comunemente correlate all’oculistica sono:

  • cataratta
  • glaucoma
  • vizi di refrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo)
  • patologie della cornea
  • maculopatie, retinopatia diabetica ed altre patologie della retina
  • distacco della retina ed altre patologie vitreo-retiniche
  • patologie dell’occhio esterno
  • patologie delle palpebre e dell’apparato lacrimale



​Esami in base alle esigenze del paziente